Eleaml


TRATTATO DI PESI E MISURE

SUL SISTEMA DECIMALE

PEL REGNO DELLE DUE SICILIE

SULLE NORME DEL REAL DECRETO DEI 26 APRILE 1840

compilato da

VITO ANTONIO ASCOLESE

NAPOLI

DALLA TIPOGRAFIA DI PIERRO

Salita degli Studj n.° 26.

1840.

(se vuoi, scarica il testo in formato ODT o PDF)

Agosto 2018

AL LETTORE

La Conoscenza delle misure è della massima importanza in tutti i rami dell’economia sociale, e più ancora nell'agricoltura, e nelle Arti.

Questa è quella conoscenza che serve di base all'applicazione del calcolo alle questioni per noi più interessanti e giornalmente emergenti: tutt’altro non è che un semplice lusso di Scienza.

Cotesto trattatino è inteso a dimostrare le nostre misure e pesi di Commercio del Sistema decimale, con il rincontro delle diverse misure agrarie fin ora praticate, onde agevolare ad ogni Classe di persona il trasferimento delle Cifre, al maggiatico del Sistema decimale; ed il rapporto delle Citate misure e pesi di Commercio, a quelle del sistema metrico e delle altre Nazioni.

Omnes Gentes.

PESI E MISURE.

Misure Lineari.

Il palmo, che per effetto del citato Beai Decreto dei 6 aprile 1840 forma base del sistema delle misure di lunghezza, e la settemillesima parte del grado medio del meridiano terrestre, ovvero la settemillesima parte del miglio geografico d’Italia, o mgilio nautico di 60 al grado medio del medesimo meridiano.

Il detto palmo presso di noi si è fin’ ora diviso in dodici once, ed ogni oneia in cinque minuti.

Nel sistema decimale il palmo anzidetto si ripartisce in dieci parti uguali, ed ognuna di queste parti anche in dieci parti, che formano la centesima parte del medesimo palmo.

La Canna lineare fin’ ora praticata di palmi otto 5 nel nuovo sistema decimale

vi si aggiungono altri due palmi e si compone di palmi dieci che si divide in decimi, centesimi e millesimi.

Il palmo costituisce la decima parte di detta Canna.

L’oncia o sia decimo di palmo ne figura la parte centesima.

E finalmente il minuto o vero la centesima parte del palmo, ne costituisce la parte millesima.

Nel sistema metrico la millesima parte della nostra nuova canna lineare equivale a millimitri di metro lineare 0,0026455
La centesima parte della stessa si rapporta a centimetri lineari 0,0264550
Il palmo, o sia decima parte della medesima equivale a decimetri 0,26455
La Canna lineare eguaglia a metri lineari2,64550

Relazione della nostra misura lineare con quelle delle altre Nazioni,

Palmi 324 della nostra misura corrispondono nelle seguenti piazze.

In Livorno braccia  100
In Aleppo, ed in Alessandria
d’Egitto, picchi  87
In Amsterdam, Aune i855/8
In Amburgo Aune di Bar-
haute    851/3
In Ancona Braccia
In Barcellona Canne 371/3
In Basilea Aune, 5o
In Berna Braccia, 108
In Bolzano Bràccia, 7^
In Bologna Braccia 9i3/4
In Costanza Aune grandi 791/2
In Cremona Braccia90
In Ginevra Aune per telerie 3371/2
In Londra Iarde, 643/4
In S Pietto burgo Arschine 84
In Roma Canne  291/3
In Sardegna Aune 381/3
In Slesia Aune  1011/2
In Vienna Aune  76
In Zurico idem  951/2

In Marsiglia Metri 59,25920

Il miglio geografico d’Italia di palmi 7000,o di canne lineari 700,
corrisponde a metri lineari 1851, 35000.

MISURE SUPERFICIALI

Il palmo quadrato che fin’ ora si componeva di once i44 superficiali, nel nuovo sistema decimale, si forma di once 100, o sia di cento decimi di palmo quadrato.

L’oncia che fin’ora si rapportava a 25 minuti quadrati, nel nuovo sistema si calcola a 100 minuti, o centesimi di palmo quadrato. La canna superficiale che si valutava di palmi 64 » nel nuovo sistema si calcola di palmi 100.

La decima parte di questa canna si costituisce di palmi. 10
La centesima parte della stessa si rapporta a palmi 1
La Millesima parte si forma di once10
Nel Sistema metrico la nostra canna superficiale corrisponde a metri q. 6,98867
La decima parte 0 siano palmi 10 costituiscono parti del metro quadrato 698867
La centesima parte o sia palmo quadrato corrisponde 0,0698867
La millesima parte o siano dieci Once  corrispondono a 0,00698867

MISURE AGRARIE

Le misure agrarie fin’ ora praticate ne’ Reali Domimi delle due Sicilie sono variabili in quasi tutte le Provincie, che differiscono tanto nella denominazione, come nelle quantità superficiali; ma quantunque le medesime differissero in nomenclatura, e nelle quantità de’ Spazj, nulla di meno il tutto si riferiva al moggio di 900; passi quadrati che si divideva, in passi, quinte, none, quarte ec.

La descritta differenza derivava, perchè in alcune Provincie il passo di misura, si calcolava di palmi Sette, in altre di palmi sette e un quarto, in si calcolava di palmi Sette, in altre di palmi sette e un quarto,

in diverse di palmi sette e un terzo, in alcune di palmi sette e mezzo, e finalmente in altre di palmi 8.

Ora il saggio descritto Real Decreto di S. M. avendo ordinato l’unità delle misure Agrarie per tutte l'estensione de suoi Reali Dominii delle due Sicilie nel sistema decimale, ha stabilito che il moggio de'  terreni si componga di cento canne quadrate, ovvero di palmi superficiali 1oooo, e che si ripartisse in parti decimali.

Risulta da ciò che componendosi il moggio de’ terreni di palmi superficiali 10000, la decima parte di questo moggio si rapporta a dieci canne quadrate, ovvero a palmi superficiali 1000; la centesima parte dello stesso a canne quadrate una, ovvero a palmi superficiali 100, ed il rimanente degli spazii, a frazioni di canna quadrata, ovvero in palmi superficiali.

In conseguenza di ciò che si è detto, per agevolare ad ognuno al trasferimento delle cifre del moggiatico de’ terreni fin’ ora praticato, a quelle del nuovo sistema decimale; abbiamo all'uopo descritto le tavole di rincontro del rapporto, che passa dall’una all'altra cifra con una semplicissima facilità.

Le quali possono servire non solo per i possidenti, ma eziandio per ogni classe di persone, che ne abbiano dell’ interesse, e che vogliono risparmiare fatiga nel calcolare.

Nelle Provincie dove il passo di misura di terreni sì calcolava di palmi sette e di palmi superficiali 49: tutte le parti del moggio si riferiscono ai sistema decimale nella seguente ragione,,


Moggiatico finora praticato Sistema Decimale.
MoggiDecimiCannePalmi
Il passo fin’ora praticato
La quinta di due passi, guad.
La nona di dieci passi idem.90
La quarta di passi 904410
Moggio fin’ora praticato di Palmi superficiali 4410044100
Moggia288200
Idem31323
Idem41764
Idem52205
Idem62646
Idem73087
Idem83528
Idem93969
Idem104410
Moggia20882
Idem301323
Idem401764
Idem502205
Moggia1004410

Nelle Regioni dove il passo di misura si stimava di palmi 7 ¼ e di palmi superficiali 53 ½: tutte le parti che componevano il Moggio, si riportano alla ragione, che siegue:

Moggiatico finora praticato Sistema Decimale.
MoggiDecimiCannePalmi
Il passo fin’ora praticato53
La quinta di due passi idem406
La nona di passi idem dieci530
La quarta di passi idem 904770
Moggio fin’ora praticato di palmi superficiali 48150 48150
Idem 2963
Idem3144450
Idem41926
Idem5240750
Idem638899
Idem 7337050
Idem83852
Idem9433350
Idem104815
Idem2096350
Idem3014445
Idem40192650
Idem5024075
Idem100481550

Nelle Contrade dove il passo di misura si estimava di palmi
7 1/3 e della quadratura di palmi superficiali 53 7/9: tutte le parti del Moggio corrispondono alle seguente.

Moggiatico finora praticato Sistema Decimale.
Moggi DecimiCannePalmi
Il passo fin’ora praticato84
La quinta di passi due408
La nona di passi dieci540
La quarta di passi 9048860
Moggio fin’ ora praticato di palmi superficiali 48400 484
D. 2968
D. 31452
D. 41936
D. 52420000
D. 62904
D. 73388
D. 83872
D. 94356
D. 104840
D. 209680
D. 3014520
D. 4019360
D.5024200
D.10048400

Nei Distretti dove il passo di misura si computava di palmi
7 ½ e la quadratura di palmi superficiali 56 ¼; tutte le parti del Moggio si riferiscono al seguente rincontro.

Moggiatico finora praticato Sistema Decimale.
MoggiDecimiCannePalmi
Il passo fin’ora praticato56
La quinta di passi due412
La nona di passi dieci560
La quarta di passi 905040
Moggio fin’ora praticalo di palmi superficiali 50625 50625
D. 2101250
D. 3151875
D. 42035
D. 5253125
D. 6303750
D. 7354375
D. 8405
D. 9455625
D. 10506250
D. 201012
5
D. 301518750
D. 402025o
D. 502531250
D.10050625

Finalmente nelle Provincie dove il passo si calcolava di palmi
8, eia quadratura di palmi superficiali 64: tutte le parti che componevano il moggio si riferiscono alla ragione che siegue.

Moggiatico finora praticatoSistema Decimale.
Moggi DecimiCannePalmi
Il passo fin’ora praticato64
La quinta di passi due128
La nona di passi dieci940
La quarta di passi 908
460
Moggio fin’ora praticato di palmi superficiali 57600 576
D.21152
D.3738
D.42304
D.52880
D.63456
D.74032
D.84608
D.95184
D.105760
D.2011530
D.3017280
D.4023040
D.5028800
D.10057600

MISURE DI SOLIDITÀ

L’ unità di misura di Solidità, è la nuova canna cuba, la quale si costituisce di mille palmi cubi; e si divide del pari in parte decimali.

La decima parte di questa canna si compone di cento palmi cubi.

La centesima parte si costituisce di dieci palmi cubi.

Lia millesima parte finalmente si compone di un sol palmo Cubo.

Il palmo cubo si costituisce di mille once cube.

Un’oncia cuba si compone di mille minuti cubi.

La canna cuba nel sistema metrico corrisponde a metri cubi 18, 514 00
Il palmo cubo corrisponde a decimetri cubi0, 18 514
L’oncia cuba equivale a centimetri cubi 0,018 514

MISURA DI CAPACITA PER GLI ARIDI

Il tomolo tra noi in vigore, è l’unità di misura di capacità per gli Aridi, il medesimo equivale al vuoto di tre palmi cubi, e si divide in due mezzetti, in quattro quarte, ovvero in ventiquattro misure) le ognuna di quest’ultima, equivale a mezzo palmo cubo ovvero a 125 millesimi di palmo cubo.

Il quarto di tomolo e riferibile al vuoto di 750 millesimi di palmo cubo.

Il mezzetto finalmente corrisponde al vuoto di un palmo, e 500 millesimi di palmo cubo.

Il nostro tomolo di misura nel sistema metrico corrisponde a litri 55, 54100

Relazione del tomolo delle misure graniferi del Regno delle due Sicilie con quelle delle altre Nazione.

TomoloMisura
Una salma generale fin’ora praticata nella Sicilia equivale419
Una salma generale fin’ora praticata in Messina6I2/3
In Livorno sacco uno 17
Un asto d’Amsterdam 512
Un asto d’Amburgo5712
Un Rubbio d’ Ancona 78
Un Cafisso d’Alicante 123
Una misura d’Algeri 3201/2
Un Cafirea di Bona11121/2
Una Quarterns di Barcellona o152/3
Una Quarteras di Cadice Cartagena, e Malaga o211/2
Un Saltarello di Cagliari 551/3
Un Moggio di Corfù 212
Un Mose di Cipri o153/4
Un Chilo di Costantinopoli, e Smirne5815
Un Asto di Danzica o43/4
Un Bussolo d’America24
Una Mina di Genova4221/2
Una Quartera di Londra 158
Un moggio d’Alchieri di Lisbona1051/2
Un Rubbio di Roma e di Romagna423
Un Cafisso di Tunisi914
Una stare di Trieste111
Una stara di Venezia1121/3
Un cammert di Odessa125

MISURA DI CAPACITA PER I LIQUIDI

Il Barile, tra noi in vigore e l’unità di misura per alcuni liquidi come il vino l’aceto l’acquavite ecc.

Il detto Barile corrisponde al vuoto di un cilindro retto di un palmo di diametro, e tre palmi di altezza.

La Botte si compone di dodici barili ognuno di sessanta caraffe ed e perciò eguale ad un cilindro retto di tre palmi di diametro e quattro palmi di Altezza.

L’olio che nel Commercio si misura a peso come lo diremo in seguito} nel commercio interno a minuto, si misura anche a capacità, in misure cilindriche, e corrispondenti al peso d’ oglio che debbono contenere alla temperatura di no gradi del termometro centigrado.

Un palmo cubo d’ acqua distillata pesa in Napoli nell’aria rotoli 20, e 736 trappesi, alla temperatura di 16°, 144 del termometro centigrado; ed alla pressione barometrica di palmi 2,863 millesimi eguale a centimetri 76.

MISURA DE’ PESI

Il rotolo Un'ora praticato e lo stesso che compone l’unità di misura pe’ pesi, che si divide in parti decimali:

La sua millesima parte è il trappeso.

Il cantajo si compone di cento rotola.

Sicché per agevolare ad ognuno a conoscere ed abituarsi alla nomenclatura decimale, abbiamo all’uopo disteso la seguente tavola.

Essendo il trappeso la millesima parte del rotolo risulta che dieci trappesi, eguali ad una terza d’oncia del peso fin'ora praticato, costituiscono la parte centesima del rotolo in quistione.

Trappesi so eguali a due terze d’oncia fa
centesimi di rotolo2
Trappesi 30 ovvero un oncia fin'ora adoprato
fan centesimi idem3
Trappesi 60 ovvero once due fan centenni idem 6
Trappesi 90 ovvero once tre fan centenni9
Trappesi 100 ovvero once tra e una terza fan
Decimi di rotolo1
Trappesi 200 ovvero once sei e due terze fan decimi idem2
Trappesi 300 ovvero once dieci fan Decimi idem 3
Trappesi 400 ovvero once tredici e una terza
fan decimi idem4
Trappesi 500 ovvero once sedici e due terze
fan decimi idem5
Trappesi 600 ovvero once venti fan decimi idem 6
Trappesi 700 ovvero once ventitré e una terza
fan decimi idem7
Trappesi 800 ovvero once ventisei e due terza
fan decimi idem8
Trappesi 900 ovvero once trenta fan decimi idem9
Trappesi 1000 ovvero once trentatré,
e una terza, costituiscono rotolo1
Rotoli 100 compongono Cantaja1

La libra fin’ora praticata corrisponde a tre decimi, e sei centesimi di rotolo.

Ma i Farmacisti, ed anche gli Orefici han fin’ora ripartito anche il trappeso in venti Acini. Onde dovendosi del pari questa frazione di peso ridurre al sistema decimale, è d’uopo che il trappeso venga diviso in cento parti, delle quali ogni acino né  contiene cinque.

Sicché acino unocentesimo ditrappeso5
Acini dueidem Centesimi10
Acini treidem Centesimi15
Acini quattroidem Centesimi20
Acini cinqueidem centesimi25
Acini seiidem centesimi30
Acini setteidem centesimi35
Acini ottoidem centesimi40
Acini noveidem centesimi45
Acini dieciidem centesimi50
Acini undiciidem centesimi55
Acini dodiciidem centesimi60
Acini trediciidem centesimi65
Acini quattordici idem centesimi70
Acini quindiciidem centesimi75
Acini sediciidem centesimi80
Acini dicisetteidem centesimi85
Acini dieciottoidem centesimi90
Acini diecinoveidem centesimi95
Acini Venti fantrappeso
Nel sistema metrico il nostro rotolo corrisponde a grammi89
Il Cantajo si compone di Chilogrammi89

Relazione della nostra misura di peso con quelle delle altre nazioni.

Rotoli 36 del Regno delle due Sicilie corrispondono nelle seguenti piazze.

LibreOnce
la Livorno730
In Amsterdam6710
In Amburgo6810
In Inghilterra713
In America713
In Vienna peso grosso597
In Venezia peso grosso687
In Genova1095
In Lisbona72
In Cadice72
In S. Pietroburgo80
In Copnaken66
In Stkolm70
In Ancona979
In Borcellona70
In Marsiglia Chilogrammi 30,9749 2

Una salma d’olio di Gallipoli di rotoli 165, tre decimi, corrisponde, nelle seguenti Piazze

In Livorno barili ognuno di 1. 884
In Amsterdam am di vette21
In Amburgo anere41/2
In Barcelllona Cbarche22
In Cadice Arrobbe Maggiori91/3
In Candia Mistrali131/3
In Geneva Barili31/3
In Londra Galloni22/3
In Trieste Orne441/3
In Tripoli Maceri44/5
In Tunisi Mortori8
In Roma Botali116?/4

Il rotolo fin'fora praticato nella Sicilia Corrisponde a trappesi 876.
















vai su









Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale e del Webm@ster.