Eleaml


TMO Gaeta resisterà fino alla morte.

Non ci faremo intimidire dal fascista Gasparri né dal dittatore-massone piduista Berlusconi. Se verranno a chiuderci resisteremo, vogliamo la galera. Noi resistiamo dall'11 maggio del 1860.

La mia tv è nella sezione del Partito del Sud, e stasera stavamo in diretta col sindaco di Gaeta eletto nelle liste di Forza Italia. Se questo Stato reprimerà la libertà di espressione vorrà dire che costituiremo la Repubblica delle Due Sicilie.

Non ci hanno piegato le cannonate del macellaio Cialdini, non ci han piegato i savoia assassini, non ci han piegato i fascisti. Sotto i savoia la mia città è stata rasa al suolo per ben due volte e noi siamo contro il risorgimento che ha provocato al sud morte e dolori, emigrazione e fame. Per la nostra libertà morirono oltre un milione di contadini chiamati briganti dai governi massonici e liberali.

E l'Europa che ne pensa?

Se vengono da me chiederò la chiusura di tutte le tv privare italiane, nessuna ha la concessione, hanno solo un'autorizzazione che non è prevista dalla legge Mammì. W il Sud Libero

Antonio Ciano, 20 settembre 2003

Antonio Ciano
Via Piave,15
04024 Gaeta ( Latina)
ITALIA
tel. 347-6929952

Torna su

Il Sud e l'Unità d'Italia (9. La Sicilia)

Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilitÓ del materiale e del web@master.