Eleaml


Fonte:
http://partitodelsud.blogspot.com/

A pizza nostra nun s'adda tuccà!

insorgenza pizza margherita

Questa mattina alle ore 10 in Napoli presso l’antica e famosa pizzeria Brandi in via Chiaia si è cercato di celebrare i 120 anni della nascita della Pizza Margherita, ma l’ennesimo mistificato tentativo di legittimare i savoia, la loro storia, il tricolore e l’unità d’italia è fallito miseramente.

L’amministrazione provinciale di Napoli che ha sostenuto le celebrazioni insieme alla stessa pizzeria attraverso un corteo storico in costume rievocando la regina Margherita di savoia, che è omaggiata dalla città di Napoli offrendogli una

insorgenza pizza margherita

pizza dai tre colori nazionali e chiamandola in suo onore margherita hanno dovuto fare dietrofront di fronte alla efficace controinformazione effettuata dal movimento filo borbonico di INSORGENZA.

Movimento politico che intende difendere e propagandare l’indipendenza del Sud, dei territori dell’ex Regno delle Due Sicilie, si è presentato alle ultime elezioni provinciali di Napoli ottenendo un lusinghiero risultato di 1800 voti,nonostante si sia organizzato allo scopo in soli 15 giorni ed una campagna elettorale di appena 14 giorni, priva di sostegno finanziario.

insorgenza pizza margherita

 Oggi i savoia hanno fatto retromarcia, gli stessi organizzatori delle celebrazioni per la Pizza Margherita hanno riconosciuto sia durante i “festeggiamenti” che in interviste televisive che la pizza margherita si consumava già nella seconda metà del ‘700 a Napoli ed alla corte dei Borbone. 

Quindi, hanno riconosciuto l’ennesimo bluff ordito dalla criminale casa savoia, come per tutte le mistificazioni del cosiddetto risorgimento italiano.

Come per il saccheggio, il massacro dei popoli del Regno delle Due Sicilie (1.000.000 di morti), per i lager da loro 

istituiti e per aver reso l’antico Regno Borbonico da terza potenza economica mondiale (1856) all’attuale area di sottosviluppo, anche per la Pizza Margherita la Verità è ora emersa.

Anche se i principali servizi televisivi che in giornata saranno in onda mostrando un corteo e celebrazioni in sintonia con la falsa storiografia ufficiale italiana e censurati delle immagini della gente che si accalcava innanzi ai Briganti dell’Insorgenza per avere notizie e documenti veritieri, condividendone la loro veridicità, siamo certi che le anomale celebrazioni del 120° (??) non avverranno più.

LA LEZIONE E’ SERVITA AI FALSI STORIOGRAFI E NEMICI DEL SUD

SOSTENETE INSORGENZA

In allegato il manifesto di propaganda per l’occasione.


insorgenza pizza margherita

pizza margherita





vai su









Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale e del Webm@ster.