Eleaml


Comitati Due Sicilie ad un anno dalla nascita:
una bella storia e propositi per il futuro

di Fiore Marro

Caserta 11 gennaio 2009.

Ad un anno dalla fondazione del movimento dei Comitati Due Sicilie crediamo che i risultati ottenuti siano andati oltre ogni rosea previsione. Sezioni, distaccamenti, azioni sul territorio, centinaia di citazioni su giornali cartacei ed anche telematici, 30 coordinatori , la sinergia con L’ENSI, il riconoscimento ufficiale del Mpa con l’invito ufficiale del partito di Lombardo a partecipare alla loro festa per la vittoria elettorale nazionale. E poi i tanti iscritti, migliaia di simpatizzanti. Un anno da incorniciare. Ed Ŕ solo il primo...

Una impresa difficile quella del progetto CDS, contrastato da una  parte del vecchio mondo borboniano pi¨ per avversione nei confronti di alcuni dirigenti del nostro nuovo gruppo identitario duosiciliano che per ragioni serie. Un astio che forse nasce pi¨ dalle esigenze di salvaguardia della "propria bottega" che da  altro. Una stravaganza nella incoscienza collettiva che si sussegue oramai da 150 anni per le contrade duosiciliane: ferire a morte il nuovo che avanza pur di non rinunciare al ruolo di “unti dal Signore” ritagliatosi...anche se dai pi¨ mai riconosciuto.

Osteggiare ed avvelenare gli altrui progetti ed ambizioni pur di non ammettere il proprio fallimento, spengere qualsiasi velleitÓ di cambiamento e di crescita unitaria per timore di scoprire ed accorgersi delle proprie debolezze, dei propri limiti. Attacchi frontali e a tradimento che hanno fatto in modo che le nostre reazioni, in taluni casi, siano state alquanto sguaiate, poco eleganti e  a tratti anche volgari. Non si pu˛ che chiedere scusa alla popolazione che ci segue, domandare venia alla gente delle Due Sicilie. Per questo, faccio anche io personalmente ammenda chiedendo indulgenza.

Bisogna sforzarsi e ci sforzeremo di evitare querelle sterili guardando avanti, senza farsi rallentare da “azioni di disturbo” compiute pi¨ per pochezza di intenti che per seri e reali motivi.

Un anno importante, il primo per il nostro movimento, che ha rappresentato la base di partenza per le azioni che si dovranno condurre in questo 2009 ed anche in futuro.

Ci sarÓ la nostra collaborazione diretta per quel che riguarda la Nazionale di calcio delle Due Sicilie partecipante ai prossimi mondiali di calcio delle Nazioni senza Stato.

L’annullo postale in onore di Ferdinando II in occasione del  150░ anno dalla  sua scomparsa, sarÓ la risposta CDS ai centocinquant’anni dei festeggiamenti unitari che sono purtroppo alle porte.

La partecipazione diretta dei nostri uomini alla vita politica sarÓ senza dubbio una costante per le elezioni che si apprestano sulla scena nazionale ed europea.

Senza perdere di vista la crescita numerica, umana e qualitativa del movimento, saremo pronti e disponibili ad ogni sinergia, sia interna al meridionalismo sia verso l’unico reale partito esistente in Italia che si esprime in difesa del Sud italico, sia con quelle realtÓ identitarie territoriali, autonomiste nazionali, europee e mondiali. Il tutto, nella sola speranza di spostare e portare positivitÓ a favore del nostro territorio...per le Due Sicilie.

Saremo presenti gli appuntamenti di sempre come a Gaeta, a Civitella, Messina, Fenestrelle, Pontelandolfo e a Capua.

I CDS sono nati per essere pronti ad ogni azione per il bene delle Due Sicilie. Siamo figli e servi della nostra amata Nazione: non solo pensiero ma anche azione, impeto ed assalto, identitÓ e pragmatismo. Per questo siamo pronti a metterci la faccia ed il cuore..GiÓ, il cuore...

Sappiamo che l’impresa sarÓ difficile, ardua, dura e da taluni non condivisa ed ostacolata, ma essa dovrÓ essere una costante irrinunciabile per noi, per la nostra Patria, per la nostra gente ed anche per il futuro dei nostri figli.

Proseguire ad accettare di vivere in questo stato ibrido dove siamo stati relegati Ŕ peccato e chi continua a gigioneggiare sulle macerie del passato ed ammazzare la speranza di chi invece combatte per riscattare la propria Storia deve essere assolutamente isolato.

Il Sud ha bisogno di gente che vuole lottare e lottare ancora.

Noi ci siamo!!!

I CDS sono i soldati nati per amore e fedeltÓ alla Nazione delle Due Sicilie.

Forza e onore.

Fiore Marro

Segretario Nazionale

Comitati Due Sicilie




comitati2sicilie











vai su









Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilità del materiale e del Webm@ster.