Eleaml


PRESENTATA A NAPOLI
LA LISTA ''NOI MERIDIONALI''

Napoli. Si è tenuta ieri mattina, presso la Sala Convegni "Reginella" in via Toledo, la presentazione della lista "Noi Meridionali" che, federando quarantotto movimenti ed associazioni, competerà per le prossime provinciali ed europee.
A presentare questa nuova casa dei meridionali e dei meridionalisti, come lui stesso la definisce, Vincenzo Maiorana, ginecologo, 62 anni, da Caltanissetta.

_______________________________________________________________

Ringraziamo l'amico Marco F. per averci autorizzato alla pubblicazione del resoconto e delle foto - postate nella mailing list ddojesicilie - dell'incontro di Napoli per la nascita del partito politico meridionale svoltosi a Napoli il 27 marzo 2004

Carissimi amici sabato scorso sono stato a Napoli alla presentazione ufficiale di Noi Meridionali. Ciò che mi ha spinto ad andare fino a Napoli é stata la pura curiosità, la voglia di vederci chiaro, con i miei occhi. Devo dire che le impressioni che ne ho tratto sono abbastanza positive.

Ho conosciuto Majorana, ci ho parlato per un pò e mi ha trasmesso una gradevole fiducia. E' una persona tutta d'un pezzo, educata ma ferma e decisa, anche nel suo colorito linguaggio. Nei rapporti con i giornalisti invece é stato misurato, chiaro, per nulla aggressivo, un vero moderato che sa far valere i suoi diritti senza essere volgare.

NOI MERIDIONALI

Ho conosciuto anche il famoso Quaranta e devo dire che me lo immaginavo del tutto diverso. Mi é parsa una persona seria in quel che fa, che ci crede. Un signore colto e adatto a fare politica.

Durante la presentazione Majorana ha esposto, per sommi capi, il programma, la linea d'azione del partito, parlando di possibili alleanze, (con destra o con sinistra senza preferenze) purché resti indiscussa l'assoluta libertà del movimento che non si colloca nè a destra, ne a sinistra, ma a sud.

NOI MERIDIONALI

Ha parlato del problema dell'accesso al credito nel Mezzogiorno, della disoccupazione giovanile e di tutte le altre forme di sottosviluppo che affliggono la nostra terra, considerando anche le linee sulle quali ci si deve muovere per un'eventuale rinascita: facilità di accesso al credito; infrastruturazione delle regioni; lotta indiscriminata ad ogni tipo di mafia.

NOI MERIDIONALI

Successivamente ha risposto alle domande poste dai giornalisti presenti ed é quì che, secondo mé, Majorana si é arrampicato un pò sugli specchi. Consideriamo innanzitutto che non é per nulla facile rispondere alle domande insidiose che ti porgono, una dietro l'altra, i giornalisti. Majorana si é elegantemente divincolato da alcune domande senza però rispondere, un giochetto pericoloso se decidiamo di essere convincenti.

Secondo me quello che l'ha messo in difficoltà non é stato il fatto di non essere preparato a rispondere ad alcune domande (anzi, la preparazione politica non gli manca affatto) quanto la mancanza di supporti di tipo numerici, che pure esistono sulle condizioni economiche del sud, ma che Majorana, ingenuamente, non ha pensato di portare con se.

Esempio: alla domanda di un giornalista che, riferendosi a quanto prima lo stesso Majorana aveva affermato riguardo le scarse risorse economiche impiegate per lo sviluppo del Sud, gli chiedeva come porre rimedio allo sperpero di denaro pubblico come per la costruzione di strade inesistenti o per l'acquisto di materiale per gli ospedali che poi non veniva mai usato, Majorana non ha saputo del tutto essere convincente nella risposta proprio perché gli mancavano dei dati, dei numeri che potessero inchiodare la sua risposta in maniera chiara, numeri e dati che, ripeto, esistono, ci sono e sono tutti a nostro vantaggio, ma che Majorana non ha pensato di portare con se.

NOI MERIDIONALI

Comunque, a parte tutto questo che si può perfezionare, io credo che tutti dovremmo appoggiare questo progetto.

Abbiamo qualcuno che offre la sua faccia e la sua rispettabilità di professionista al servizio di una causa per nulla facile e comoda, non lasciamoci scappare questa opportunità.

NOI MERIDIONALI

La crescita di questo movimento dipende esclusivamente da noi, da quanto tutti noi sapremo fare, non tiriamoci indietro, non abbandoniamo ora la partita che é appena cominciata é si preavvisa comunque dura.

Appoggiamo il movimento, in ogni modo, c'é bisogno di idee, di uomini e di tutto il resto, ognuno di noi potrà dare al partito la propria impronta, questo Majorana me lo ha fatto intendere senza parole ma solamente col suo modo cortese di fare.

NOI MERIDIONALI

Uniamoci e smettiamo di essere divisi.

Questo é il momento migliore.

Marco Fortunato

_______________________________________________________________
Documenti per la presentazione delle liste in formato RTF
Modalità per raccogliere le firme
_______________________________________________________________

Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilitÓ del materiale e del web@master.