Eleaml


Fonte:
http://www.positanonews.it/

Il Cancro ci sta uccidendo, ribelliamoci!


09/07/2012

Ieri, domenica 8 luglio il direttore del quotidiano "Avvenire" Marco Tarquinio esordiva in prima pagina con un titolo che deve scuotere le nostre coscienze: "Campania Avvelenata". L'inchiesta mette in evidenza, spulciando i dati della Protezione Civile, come in 196 Comuni di Napoli, Caserta e rispettive province si registra un picco di tumori legati allo smaltimento illecito di rifiuti che in qualsiasi altra provincia italiana avrebbe fatto gridare allo scandalo, avrebbe fatto scendere nelle piazze cittadini indignati e invece da noi in Campania tutto tace.

Scrive Avvenire: lo studio della Protezione civile rileva numerose associazioni statisticamente significative fra salute e rifiuti; trend di rischio in aumento al passaggio da una delle cinque classi di rischio a quella superiore sono stati osservati per mortalitÓ generale (aumento medio del 2 per cento per uomini e donne); tutti i tumori (aumento dell'1 per cento, uomini e donne); tumore del polmone (aumento del 2 per cento, uomini); tumore del fegato (aumento 4 per cento uomini, 7 per cento donne); tumore dello stomaco (5 per cento uomini); malformazioni del sistema nervoso (trend 8 per cento) e dell'apparato uro-genitale (14 per cento)". "I trend osservati - afferma il report pubblicato da Avvenire - si traducono in differenze marcate di rischio se si confrontano i comuni pi¨ a rischio con quelli poco o niente esposti: ad esempio la mortalitÓ generale nei primi Ŕ 9 per cento in eccesso rispetto ai secondi per gli uomini e 12 per cento per le donne".

Ognuno di noi ha sperimentato sulla propria pelle le veridicitÓ di questi dati, ognuno di noi ha esperienza di parenti che hanno dovuto affrontare quel calvario terribile e indescrivibile che Ŕ la cura di un tumore. Sono anni ormai che abbiamo, purtroppo, imparato a conoscere parole come chemioterapia, radioterapia, carcinoma, neoplasia, etc, lemmi che scavano nelle carni solo a pronunciarli. Sono anni che vediamo spegnersi le giovani vite di amici per leucemie fulminanti ed inspiegabili, nella convinzione ottusa, a questo punto, che ci si trovi di fronte a drammatici accidenti, ma che fatalitÓ? Quale sfortuna? Ci stanno avvelenando!

Abbiamo il dovere di non lasciare cadere nell'oblio i dati di quest'inchiesta. Dobbiamo diffonderli e chiedere spiegazioni a chi tace colpevolmente di fronte a questo scandalo. Soprattutto dovremmo indignarci, scendere nelle piazze, come fanno in tutti gli altri paesi, dobbiamo fare rete, perchÚ questa battaglia se persa, se ignorata, porrÓ fine, alla nostra salute, cancellerÓ nostro futuro.

"Il cancro Ŕ embedded nei nostri corpi, cucito nel genoma. Una macchina antichissima costruita per sopravvivere. Questo Ŕ un fatto. La grande ironia Ŕ che sono gli stessi geni che ci permettono di far crescere gli embrioni, le mani, le facce, se li muti e li attivi in modo inappropriato - e qui entra in gioco il fattore ambientale (l'inquinamento causato dai comportamenti criminali) - a creare anche il cancro". da L'imperatore del Male di Siddhartha Mukherjee, premio Pulitzer 2011 per Neri Pozza Editore.

a cura di Luigi De Rosa



Il dossier di Avvenire non ci pare abbia risvegliato l'interesse degli identitari, non Ŕ che mettendo un velo sulle cose poi la realtÓ cambi. La gente ha diritto ad essere informata anche se questo va contro interessi politici ed economici.

Zenone di Elea – 11 lguglio 2012

Campania Avvelenata - Avvenire 8 luglio 2012




vai su









Ai sensi della legge n.62 del 7 marzo 2001 il presente sito non costituisce testata giornalistica.
Eleaml viene aggiornato secondo la disponibilitÓ del materiale e del Webm@ster.